UDU ROMA: GLI STUDENTI AL ROMA PRIDE 2015

L’UDU Roma (Unione degli Universitari) aderisce al Roma Pride 2015 che si terrà sabato 13 giugno, con partenza da Piazza della Repubblica alle ore 15.00. Gli studenti universitari saranno in piazza per sostenere la mobilitazione che rivendica pari diritti e opportunità per tutti, contro le discriminazioni dovute all’orientamento sessuale e all’identità di genere.

Mentre l’Europa continua a fare passi avanti nell’equiparazione dei diritti civili per gli individui di ogni genere e orientamento sessuale, chiediamo che che anche il nostro Paese sia capace di rispettare l’affettività e le scelte di vita anche di lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer e intersessuali.

Crediamo che la città di Roma, con la sua complessità, sia una tappa particolarmente significativa nel processo di lotta alle discriminazioni nel nostro Paese, come testimoniato, anche recentemente, i numerosi episodi di omofobia e intolleranza.

Come studenti e studentesse vogliamo un’inversione di tendenza che parta proprio dai luoghi di cultura, istruzione, formazione. Per questo chiediamo anche che nelle nostre università vengano abbattuti i tabù ancora esistenti e che esse diventino spazi di dialogo e conoscenza, facendo sì che questi temi siano oggetto di discussione quotidiana e non di momenti eccezionali.

Siamo convinti che la lotta all’intolleranza e alla discriminazione sia possibile soltanto attraverso un cambio nei paradigmi culturali e valoriali di questo Paese e che ciò possa avvenire proprio nei luoghi dove questi paradigmi si formano:il mondo dell’istruzione e della formazione.

Il 13 giugno saremo in piazza per una Città e un Paese diversi, per portare il nostro sostegno a un cambiamento che metta al centro il rispetto, la dignità e la non discriminazione degli individui in quanto tali: la garanzia di eguali opportunità per tutti è una questione di diritti umani, che riguarda ognuno di noi, e non solo la tutela della diversità o dell’alterità.

UDU Roma – Unione degli Universitari

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *