Calo delle matricole: «Apprezziamo le parole di Panizza, ma serve confronto aperto con gli studenti»

12771723_511087622406839_1202073711184017723_o

Il quotidiano “La Repubblica Roma” nella giornata di ieri ha pubblicato un’inchiesta relativa al calo delle immatricolazioni negli atenei cittadini nel 2015-2016.

«I dati di Repubblica non fanno altro che confermare quanto denunciamo da tempo» dichiara David De Concilio, coordinatore dell’UDU Roma. «Il trend degli ultimi anni dimostra un drastico calo nell’accesso all’università. Le ragioni sono duplici: da un lato l’inasprirsi dei costi di studio e delle condizioni materiali degli studenti: i tagli sistematici al diritto allo studio, l’aumento delle tasse e da ultimo la riforma del calcolo ISEE. Dall’altro lato, parimenti ha inciso la perenne retorica di attacco al ruolo dell’Università».

Continua De Concilio: «In questa situazione generale, il trend registrato da Roma Tre rappresenta un’eccezione positiva. Apprezziamo le parole di analisi che il Rettore Mario Panizza ha rilasciato a “La Repubblica” e gli sforzi fatti finora dall’ateneo. E’ tuttavia necessario fare di più, ridando centralità all’istruzione, a partire dai diritti e dal welfare studentesco. E’ per questo che l’UDU Roma ha promosso insieme ad altre realtà studentesche la creazione di “Laboratorio Conoscenza”, un tavolo regionale sul diritto allo studio. Crediamo che gli atenei possano svolgere un ruolo cruciale in questo processo, pertanto invitiamo il Rettore Panizza e tutte le università del Lazio a cercare un confronto aperto con gli studenti, partendo proprio da “Laboratorio Conoscenza”».

panizza

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *