Borse di studio: gli studenti citano in giudizio Laziodisu

Dopo aver invano chiesto il pagamento delle borse di studio, il sindacato studentesco “Ricomincio dagli Studenti” avvia l’azione legale per numerosi studenti borsisti

Da mesi ormai migliaia di studenti a Roma e nel Lazio attendono con indebito ritardo il pagamento della seconda rata delle borse di studio universitarie.

Ricomincio dagli Studenti”, sindacato universitario romano, dopo molti incontri infruttuosi e dopo aver inviato una diffida tramite l’avv.to Bonetti a Laziodisu, nella giornata di ieri ha intrapreso ufficialmente le vie legali.

Abbiamo messo a disposizione dei borsisti un servizio di assistenza legale gratuita, raccogliendo le numerose procure degli studenti, con lo scopo di avviare contro Laziodisu una serie di atti di citazione e ricorsi per decreto ingiutivo.

Il nostro obiettivo non è soltanto quello di ottenere un pagamento immediato di quanto dovuto: chiederemo che l’ente regionale risarcisca gli studenti anche degli interessi maturati dal ritardo e degli eventuali danni subiti.

I ricorrenti, infatti, spesso fuori sede privi di un supporto economico da parte delle proprie famiglie, facevano affidamento sulla somma che spettava loro in qualità di vincitori della borsa di studio per far fronte ai pagamenti delle tasse universitarie e all’acquisto dei libri e del materiale didattico, nonché dei beni di prima necessità.

L’ente regionale nella mancata erogazione ha mostrato un comportamento negligente e imprudente, che ha determinato un danno in capo agli studenti, spesso costretti a cercare un lavoro pur di riuscire a fronteggiare le proprie spese.

E’ nostra intenzione porre fine a questa insostenibile situazione di ritardo e incertezza, che da anni ormai affligge gli studenti: crediamo che attraverso un’azione legale concreta potremo scongiurare eventuali disguidi per gli anni futuri, chiudendo questo capitolo buio per il diritto allo studio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *