Assemblea a De Lollis il 13 novembre: il posto alloggio non è un privilegio

1424369_387167814749178_1317807058_n

Anche quest’ anno sono 906 gli studenti che, pur avendone diritto, si vedono negato l’ accesso alle residenze universitarie. Il dato vergognoso è che i posti alloggio disponibili per gli idonei-non vincitori esistono ma c’ è chi preferisce specularci sopra.
Dall’ analisi delle graduatorie e del bando sorgono, infatti, spontanee alcune domande:

1) Come mai esiste una divergenza tra numero di posti messi a bando e numero di posti assegnati?
Mancano all’ appello ben 148 posti alloggio!

2) Come mai delle residenze, come Mandrione (88 posti) e Civis (222 posti), non messe a bando perché dovrebbe essere in ristrutturazione sono messe in affitto, a prezzo di mercato, per i laureandi?
Delle due l’ una:
– o questi posti sono agibili ma si preferisce lasciarli al mercato dell’ affitto, speculando sui diritti degli studenti;
– o queste residenze non sono agibili ma pur di aver un torna conto si decide di affittarli lo stesso,
mettendo a rischio l’ incolumità dei laureandi.

A ciò si aggiungono ulteriori problemi:

-Ritardi nelle erogazioni e pagamenti parziali, con studenti che ancora attendono l’ erogazione completa della prima e della seconda rata.

-Stiamo ancora attendendo l’ uscita delle graduatorie sulle borse di studio ma siamo consapevoli che la situazione non sarà migliore rispetto a quella dello scorso anno. L’amministrazione regionale ha investito 20 milioni solo per l pagamento degli arretrati ma ,attualmente, sul fondo regionale per le borse di studio 2013/2014 sembra non esserci un centesimo. Dunque, ancora una volta, l’ unico modo per finanziare il diritto allo studio sarà il gettito della tassa regionale pagata dagli studenti stessi. Se si verificasse questa situazione, sicuramente il numero di idonei non vincitori di borse di studio sarà paragonabile a quello dello scorso anno (6454 idonei nel 2012/2013).

Non staremo qui a guardare l’ ennesima violazione dei nostri diritti.

Pretendiamo che:
-Si faccia chiarezza sulla situazione delle residenze nella Capitale. Tenendo conto che vi sono 554 ulteriori posti alloggio che sono, da anni, bloccati in ristrutturazione e non assegnati agli aventi diritto.

-Vi sia immediatamente l’ erogazione completa dei pagamenti arretrati.

-Vi sia un rifinanziamento del Fondo Regionale per le Borse di Studio.

Invitiamo tutti gli idonei vincitori e non a BLOCCARE LE ACCETAZIONI E LE RINUNCE fino a quando non si capirà quanti sono realmente i posti alloggio disponibili a Roma.

Invitiamo tutti gli studenti e le studentesse a partecipare all’ ASSEMBLEA di MERCOLEDì 13 NOVEMBRE, ore 18.30, allo STUDENTATO DE LOLLIS!

L’evento su facebook

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *